Mastercard e Microsoft accelerano sul commercio digitale e l’inclusione finanziaria

La collaborazione tra Mastercard e Microsoft potenzia le attività di ricerca e sviluppo native nel cloud di Mastercard Labs, abilitate da Azure e AI per ridurre il rischio e commercializzare tecnologie e piattaforme emergenti per il commercio digitale [...]
  1. Home
  2. News
  3. Mastercard e Microsoft accelerano sul commercio digitale e l’inclusione finanziaria

Ampliato il supporto alla comunità Fintech per diversificare e costruire nuove imprese, nonché creare e ridimensionare nuovi prodotti e servizi digitali cloud-first. Promosso inoltre l’accesso a prodotti e servizi digitali nelle comunità meno servite, con percorsi per la sicurezza finanziaria e l’accesso ai servizi critici. L’ambiente cloud di Azure fungerà da infrastruttura nativa per gli sforzi di inclusione di Mastercard Labs e supporterà Mastercard Community Pass, piattaforma che riunisce ecosistemi complessi e fornisce alle comunità sotto-servite l’accesso a servizi essenziali, come l’istruzione, i mercati agricoli e l’assistenza sanitaria di base.

Ken Moore, Vice presidente esecutivo e capo di Mastercard Labs commenta “Questa collaborazione strategica rafforzerà ed estenderà i nostri servizi e capacità cloud per clienti e partner fintech, stimolando l’innovazione e la creatività per l’ecosistema. Ci consentirà di esplorare opportunità incentrate su nuovi segmenti di clienti, tecnologie e tendenze mentre continuiamo a guidare l’inclusione finanziaria e costruire il futuro del commercio “.

“L’impegno di Mastercard per l’innovazione e l’inclusione finanziaria ha accelerato il commercio digitale per privati ​​e aziende in tutto il mondo” dichiara Judson Althoff, Vice presidente esecutivo di Worldwide Commercial Business di Microsoft che sottolinea la volontà di “accelerare la co-innovazione per aiutare a connettere e alimentare un’economia digitale per tutti, ovunque.”

 

WHITEPAPER
Che differenza c’è tra i Business Continuity e Disaster Recovery?
IoT
Manifatturiero/Produzione

Immagine fornita da Shutterstock.

FacebookTwitterLinkedIn