Nasce Vuolly, il mobile wallet che guarda alla Blockchain - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

Nasce Vuolly, il mobile wallet che guarda alla Blockchain

Antonello Salerno

Digitalizzare il portafoglio e semplificare le abitudini dei consumatori mettendo a loro disposizione un digital wallet gratuito che posa custodire carte fedeltà, documenti personali, carte di credito e Iban. E’ l’obiettivo della Pmi innovativa e Blockchain company InformAmuse con la creazione di Vuolly, disponibile su App Store e Google Play. L’accesso all’app, spiega la società palermitana in una nota, è facile e sicuro: l’utente può scegliere tra password alfanumerica, impronta digitale o riconoscimento facciale. La soluzione utilizza la fotocamera dello smartphone per la scansione e la memorizzazione delle carte di pagamento e dei documenti personali, mentre  la geolocalizzazione serve per filtrare le carte fedeltà dei negozi più vicini alla posizione rilevata dell’utente.

Ma al di là delle funzionalità attive oggi Vuolly ha in programma di estendere il proprio raggio d’azione con nuovi servizi, come la ricarica del cellulare, la possibilità di conservare, utilizzare e scambiare cryptovalute, o l’integrazione con i sistemi bancari di banche partner. La soluzione sarà anche offerta in versione “white label” agli istituti di credito che fossero interessati.

“Noi siamo una Blockchain company e i nostri sviluppatori stanno già lavorando sulle nuove funzionalità disponibili presto su Vuolly legate al Fintech e alla Blockchain  – afferma Marco Di Marco, direttore marketing di InformAmuse – per offrire significative opportunità agli esercenti, ai consumatori e alle banche sempre più in cerca di metodi di scambio digitali e relazioni innovative abilitate dai sistemi di pagamento già previsti nella nuova normativa europea della PSD2”.

“Dalla fine del 2017 InformAmuse ha deciso di esplorare il nuovo mercato legato alle tecnologie  Fintech, credendo fermamente di poter contribuire allo sviluppo di prodotti a valore aggiunto in questo ambito, forte della propria esperienza tecnica – aggiunge Antonio Gentile, amministratore unico dell’azienda – Oggi, con Vuolly facciamo ufficialmente ingresso nel mercato Fintech intravedendo nel breve periodo ulteriori servizi da offrire al mercato, quali i servizi di certificazione su blockchain e i pagamenti digitali anche con cryptovalute”.

Giornalista dal 2000, dopo la laurea in Filologia italiana e il biennio 1998-2000 all’Ifg di Urbino. Ho iniziato a Italia Radio (gruppo Espresso-La Repubblica). Poi a ilNuovo.it, tra i primi quotidiani online nati in Italia, e a seguire da caposervizio in un’agenzia di stampa romana. Dopo 10 anni da ufficio stampa istituzionale sono tornato a scrivere, prima su CorCom, nel 2013, e poi anche per le altre testate del gruppo Digital360. Mi muovo su tutti i campi dell’economia digitale, con un occhio di riguardo per cybersecurity, copyright-pirateria online e industria 4.0.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi