Revolut introduce i pagamenti 3D Secure

La scelta per proteggere gli utenti dai tentativi di frode e mantenere sicuri i loro account, grazie a un ulteriore livello di verifica prima di finalizzare gli acquisti [...]
  1. Home
  2. Fintech
  3. Revolut introduce i pagamenti 3D Secure

Revolut introduce i pagamenti 3D Secure per proteggere i propri utenti dalle frodi e mantenere il più possibile al sicuro le loro transazioni online. Ad annunciarlo in un post sul blog aziendale è Christos Chelmis, lead operations manager della fintech che conta nel mondo su più di cinque milioni di utenti e offre servizi in 29 valute. 

“Le frodi online possono arrivare in diversi modi, e così anche le forme di protezione devono adattarsi alle esigenze – spiega Chelmis – Con l’introduzione della tecnologia 3D Secure vogliamo aiutare i nostri utenti a combattere le frodi e rimanere al sicuro. 3D Secure è una tecnologia che interviene quando si acquista qualcosa online utilizzando una carta Revolut, ed è una verifica molto più semplice rispetto al dover tenere a memoria una password: se si paga con una cara Revolut da un sito che utilizza 3D Secure noi invieremo automaticamente una notifica push che chiederà all’utente di aprire l’app e selezionare la “conferma” dell’acquisto. Se per qualsiasi motivo non dovesse arrivare la notifica, sarà possibile comunque completare l’operazione aprendo l’app e confermando”.

FORUM PA 6- 11 luglio
Innovazione e trasformazione digitale per la resilienza. Scopri il nuovo FORUM PA digitale
CIO
Dematerializzazione

La scelta della tecnologia 3D Secure, spiega Chelmis, aiuta a confermare che sia proprio il titolare a utilizzare la carta, ed è una prescrizione di legge dal 14 settembre 2019 per le aziende del settore, con l’entrata in vigore della direttiva Ue Psd2. 

3D Secure, sottolinea il manager, si applica sui pagamenti dell’e-commerce, e non quando si utilizza fisicamente una carta in un negozio, e soltanto su alcuni particolari pagamenti via Internet, a seconda delle decisioni dei merchant. La tecnologia può inoltre essere integrata con il “Mastercard ID check” e con “Verified by Visa”.

FacebookTwitterLinkedIn