Invoice Trading: suggerimenti per portare nuovi servizi ai clienti

Per commercialisti e fiscalisti il Fintech in generale, e l’Invoice Trading in particolare, possono essere un’opportunità per offrire nuovi servizi ai clienti [...]
Invoice Trading
  1. Home
  2. Fintech
  3. Invoice Trading: suggerimenti per portare nuovi servizi ai clienti

Non tutti i dottori commercialisti e fiscalisti sono consapevoli che il Fintech costituisce una straordinaria opportunità, sia per loro, sia per i loro clienti. Il Fintech (acronimo che racchiude principali i campi di applicazione di tecnologie innovative alla finanza) consente infatti alle aziende di semplificare e rendere più trasparenti le operazioni di finanziamento o compravendita del credito legate alle fatture emesse. Inoltre, permette di tenerne traccia in tempo reale e di utilizzarle per prevedere i flussi di cassa in entrata e in uscita, agevolando il mantenimento dell’equilibrio finanziario aziendale e la gestione della liquidità. Gli stessi obiettivi che persegue la cessione del credito digitale o Invoice Trading, ossia la messa in vendita delle fatture cedibili attraverso piattaforme Fintech, al fine di monetizzare fino al 90% dei relativi crediti in tempi brevi, solitamente nel giro di qualche giorno. Accedendo alla soluzione, l’azienda non deve più preoccuparsi di incassare la fattura, in quanto la cessione avviene pro-soluto, con il trasferimento completo del rischio di mancato pagamento.

Quando la fattura sarà saldata dal cliente agli investitori, l’impresa riceverà la parte restante dell’importo, al netto delle commissioni dovute. L’azienda può quindi ridurre i rischi legati ai ritardi nei pagamenti, disporre di liquidità in tempi rapidi e monitorare le operazioni di compravendita dei crediti concluse.

Non solo: le piattaforme di cessione del credito sono utili anche a commercialisti e fiscalisti per differenziare le loro attività di consulenza ed elevarsi al rango di advisor finanziari aziendali. Vediamo come.

Come differenziare i servizi per i clienti grazie alle piattaforme di cessione del credito (invoice trading)

Il mercato di commercialisti e consulenti fiscali italiano ormai è saturo ed è per loro sempre più difficile distinguersi dai concorrenti. La percezione che i loro servizi siano delle commodity inoltre spiana la strada alla loro disintermediazione, per cui i clienti potrebbero preferire fare tutto da sé, utilizzando in autonomia altri strumenti Fintech di gestione della liquidità. Le piattaforme di cessione del credito possono diventare un elemento distintivo e incrementare il valore percepito associato alla figura del commercialista e del fiscalista, elevandolo ad advisor sul tema della gestione finanziaria aziendale.

Commercialisti e fiscalisti possono avvalersi delle piattaforme di cessione del credito a vantaggio dei clienti, innanzitutto impiegandole per formulare previsioni sulla liquidità alla luce degli incassi ottenibili dalla cessione dei crediti, in modo da definire per il breve-medio periodo una roadmap per lo sviluppo basata sulla certezza degli incassi con ritmi costanti e su investimenti mirati.

Le piattaforme di Invoice Trading inoltre permettono di migliorare il flusso di cassa e regolarizzare il pagamento di dipendenti e fornitori. Questo è particolarmente interessante per le aziende, soprattutto le più piccole, che solitamente non sono dotate di funzioni aziendali dedicate alla gestione della liquidità, e neppure di tali competenze al loro interno.

Prevedere i flussi di cassa in entrata e in uscita consente dunque alle aziende di reinvestire nei processi di crescita prima di quanto sarebbero in grado di fare se dovessero aspettare fino al saldo dell’intero importo delle fatture da parte dei clienti.

È importante però per il fiscalista o commercialista che sta dietro le quinte scegliere la piattaforma di cessione dei crediti “giusta”.

Come scegliere la piattaforma di cessione del credito giusta

Le piattaforme di cessione del credito migliori sono flessibili, ossia non vincolate ad abbonamenti, numeri di fatture da cedere, creditori ceduti o altri vincoli, e nativamente integrate ai software gestionali di fatturazione. Sono anche semplici da utilizzare, in modo da facilitarne l’adozione e poi l’impiego nell’operatività aziendale. Erogano la liquidità nell’arco di qualche giorno e sono trasparenti sui costi e sulla gestione delle fatture. Devono essere chiare le commissioni di iscrizione e relative alle fatture, spesso legate alla data di scadenza. Inoltre, il portale di cessione dei crediti deve consentire di monitorare online l’andamento del portafoglio ceduto in tempo reale.

La piattaforma Incassa Subito di TeamSystem

I servizi di cessione del credito sono offerti da numerose realtà Fintech e operatori specializzati che erogano i loro servizi direttamente online. È il caso del servizio Fintech Incassa Subito, offerto da TeamSystem, fornitore italiano di software gestionali e servizi di formazione all’avanguardia per aziende, microimprese, artigiani e studi professionali. TeamSystem non compra le fatture, ma offre un servizio di Invoice Trading che mette in contatto le imprese cedenti con investitori istituzionali interessati ad acquistare le fatture.

Incassa Subito consente ai clienti che utilizzano i servizi di fatturazione di TeamSystem o delle società del gruppo (FattureInCloud, Danea EasyFatt, ecc.) di incassare in anticipo fino al 90% dell’importo delle fatture non scadute direttamente dal gestionale. Il servizio si rivolge a società di persone e di capitali, consorzi e cooperative, con almeno un bilancio depositato, che fatturano oltre 250 mila euro.

Uno strumento utile non solo per le aziende, ma anche per commercialisti e fiscalisti, in un’ottica di differenziazione e di incremento del loro valore percepito, consentendo loro di diventare veri e propri advisor finanziari aziendali.

FacebookTwitterLinkedIn