HiPay ottiene la gestione dei pagamenti on line di Okaïdi

Okaïdi ha deciso di affidarsi a HiPay per la semplicità di implementazione della piattaforma e il supporto strategico garantito [...]
  1. Home
  2. Fintech
  3. HiPay ottiene la gestione dei pagamenti on line di Okaïdi

Nuovo importante cliente per la Fintech Hi-Pay, che ha ottenuto da ÏDKIDS la gestione dei pagamenti online del brand Okaïdi, specializzato in abbigliamento per l’infanzia. Secondo quanto si legge in una nota, la scelta è stata indirizzata da due ragioni fondamentali: la semplicità di implementazione della piattaforma e il supporto strategico garantito. In particolare è risultata apprezzata la capacità di HiPay di offrire un monitoraggio approfondito dei principali indicatori di performance per ottimizzare il tasso di conversione.  Più precisamente, l’attività di monitoraggio viene effettuata su ogni transazione per decidere se attivare il processo di strong authentication 3D-Secure, bloccare la transazione o inviarla per la revisione manuale. In questo modo diventa possibile conciliare due esigenze fondamentali, quali quelle della lotta alle frodi e quello dello sviluppo del fatturato, attraverso un processo dinamico in grado di adattarsi sia all’attività del cliente sia alla sua situazione attuale del mercato.

 

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: come ottimizzare la gestione delle spese aziendali centralizzate?
Pagamenti Digitali
Digital Payment

«Abbiamo sviluppato specifici criteri durante i saldi per tenere in considerazione il cambiamento delle abitudini di acquisto dei consumatori in questo specifico periodo dell’anno. Quindi, i carrelli evidenziano una spesa media più elevata del solito e gli acquisti diventano ripetitivi: rispetto ad un periodo classico, questa modalità verrebbe quindi identificata come rischiosa. L’adattamento dei profili di analisi permette di essere coerenti nella lotta alle frodi senza appesantire le vendite», spiega Geneviève Guintran, Chief People, Legal and Risk Officer di HiPay.

La collaborazione è già operativa nei mercati francese e spagnolo, mentre prossimamente lo sarà in nuovi mercati come Italia, Belgio e Polonia. 

FacebookTwitterLinkedIn