FacebookTwitterLinkedIn

Banca Iccrea diventa “data driven”: al via l’alleanza con Microsoft

Antonello Salerno

Migliorare la produttività individuale e la collaborazione, aiutando il personale prendere decisioni di business più ragionate. E’ l’obiettivo di banca Iccrea, che ha avviato una nuova partnership con Microsoft sulla piattaforma di produttività Microsoft Office 365, la soluzione di business intelligence Microsoft Power BI e l’hub per la collaborazione online Microsoft Teams. 

“La scelta dell’unità organizzativa ‘Miglioramento Continuo e Innovazione’ di Iccrea Banca   afferma Alessandro Petrillo, responsabile della struttura – si inserisce in un piano strategico per efficientare i processi interni e guidare al meglio la trasformazione del Gruppo Bancario Cooperativa Iccrea diffondendo la cultura della data driven decisions”.

Dopo più di 55 anni di storia, si legge in un comunicato in cui la banca spiega le motivazione di questa nuova iniziativa, Iccrea Banca ha modificato la propria vocazione, diventando la capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, il quarto gruppo bancario nazionale per attivi, con 152,8 miliardi di euro, e il terzo per numero di sportelli, con circa 2.650 filiali presenti in oltre 1.700 comuni.

La scelta di Microsoft Power BI è stata utile per sintetizzare e rappresentare in modo semplice e intuitivo l’enorme mole di informazioni provenienti dalle singole banche, grazie a insight che potranno rivelarsi fondamentali per utili per indirizzare le scelte cruciali per l’intero Gruppo.

Una scelta che si è rivelata utile per la divisione HR per migliorare la gestione del capitale umano e delle strutture, ma anche per lo sviluppo del “Cruscotto Monetica”, che consente alla rete commerciale di guidare i Direttori Generali delle Bcc nell’analisi della redditività dei prodotti.

Con l’adozione di Microsoft Teams, inoltre, è stato possibile abilitare nuove modalità di collaborazione e favorire la diffusione dello smartworking, in un’ottica di single point of contact, anche in mobilità, con la possibilità di integrare diverse applicazioni – da Microsoft SharePoint, Power BI e OneNote a soluzioni di terze parti come Smartsheet – creando un sistema di comunicazione integrato.

“Siamo entusiasti di aver adottato le soluzioni Microsoft per migliorare l’analisi dei dati e la condivisione delle informazioni, abilitando un nuovo processo decisionale che valorizza l’individuo come entità il cui valore aggiunto è ‘il pensiero’ e la capacità di prendere decisioni, con un naturale spostamento dell’effort delle persone dalla gestione del dato all’utilizzo della conoscenza condivisa” spiega Cristiano Pietrosanti, responsabile organizzazione e progetti.  – “Intendiamo fare in modo – aggiunge Marco Distefano, manager della divisione Miglioramento Continuo e Innovazione – che Microsoft Power BI diventi nei prossimi anni uno strumento di lavoro quotidiano. Oggi è ‘normale’ aprire Outlook e le varie soluzioni di produttività individuale. Domani sarà ugualmente normale, per ogni manager, accedere a Power BI ogni mattina e avere subito a disposizione i dati necessari per il proprio lavoro, monitorando le eventuali problematiche e i KPI. Per il futuro, inoltre, prevediamo di utilizzare la soluzione per sviluppare sistemi di predictive analytics, naturale evoluzione dei sistemi di BI, integrando i dati aziendali con informazioni esterne all’organizzazione per rendere le decisioni coerenti anche con le evoluzioni del mercato”.

“Le soluzioni Microsoft adottate da Iccrea Banca risultano pienamente funzionali al perseguimento degli obiettivi strategici di change management – sottolinea Alessandro Bonanni, responsabile sviluppo e change management – Permettono, infatti, di mettere a disposizione in modo affidabile e dinamico il patrimonio informativo della Capogruppo a tutte le BCC che hanno aderito al progetto, garantendo valore aggiunto e contribuendo a rafforzare il convincimento sulla bontà della scelta effettuata”.

“Il nuovo Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea insieme alle 142 BCC presenti sul territorio nazionale, serve 4,2 milioni di clienti, rispondendo alle esigenze di aziende e privati con un sistema integrato di prodotti e servizi – conclude  Vincenzo Esposito, direttore divisione Enterprise commercial di Microsoft Italia – Siamo felici di supportare questo ampio processo di trasformazione grazie alle nuove tecnologie di business intelligence, produttività e collaborazione, che permettono di efficientare i processi interni e abilitare nuovi modelli decisionali, basati non più su grandi serie di dati ma su informazioni strutturate. Le nostre tecnologie consentiranno al Gruppo di prendere decisioni strategiche motivate dai dati per migliorare la gestione del business e l’offerta di soluzioni innovative per i clienti”.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi