Circle, Elena Lavezzi è la nuova General Manager per l’Italia - Pagamenti Digitali
FacebookTwitterLinkedIn

Circle, Elena Lavezzi è la nuova General Manager per l’Italia

Antonello Salerno

Elena Lavezzi è la nuova General manager per l’Italia di Circle, la fintech sbarcata nel nostro paese a settembre che opera nell’ambito della tecnologia blockchain, con l’obiettivo di permettere alle persone di inviare e ricevere denaro istantaneamente sia in patria sia all’estero, anche in valute straniere, senza commissioni o maggiorazioni su tassi di cambio. L’azienda, con sedi in Usa (Boston, New York, San Francisco), Asia (Hong Kong e Pechino) ed Europa (Londra e Dublino), si sta rafforzando in Europa con i nuovi uffici di Milano, Madrid, Parigi e Berlino. La mission deklla società è quella di far funzionare il denaro come qualsiasi altro contenuto sul web: in maniera istantanea, gratuita, sicura, divertente e senza limiti geografici.

Circle Pay per i pagamenti social

Tra le soluzioni messe in campo dalla società ci sono Circle Pay, l’applicazione per i pagamenti social, che nel 2016 ha gestito miliardi di euro in transazioni, e Circle Trading, la divisione di compravendita di crypto asset tramite la quale l’azienda partecipa direttamente alle transazioni di crypto-asset per oltre un miliardo di euro al mese.

Lavezzi, 30 anni, avrà la responsabilità di sviluppare il business di Circle in Italia, a partire dalla creazione e formazione del team italiano, al lancio di nuovi prodotti e nuove feature di Circle Pay – si legge in una nota della società – passando per le attività di marketing e comunicazione volte a rafforzare il brand in Italia e ad avvicinare gli italiani al tema dei pagamenti digitali e alla tecnologia blockchain.

Laureata in economia all’Università Bocconi di Milaano, Elena Lavezzi si è specializzata in marketing a Parigi e Londra. Ha ricoperto il ruolo di marketing manager in Uber, contribuendo al lancio del servizio in Italia e allo sviluppo di alcuni progetti in India, e quello di Co-Ceo in Tinaba.

Giornalista dal 2000, dopo la laurea in Filologia italiana e il biennio 1998-2000 all’Ifg di Urbino. Ho iniziato a Italia Radio (gruppo Espresso-La Repubblica). Poi a ilNuovo.it, tra i primi quotidiani online nati in Italia, e a seguire da caposervizio in un’agenzia di stampa romana. Dopo 10 anni da ufficio stampa istituzionale sono tornato a scrivere, prima su CorCom, nel 2013, e poi anche per le altre testate del gruppo Digital360. Mi muovo su tutti i campi dell’economia digitale, con un occhio di riguardo per cybersecurity, copyright-pirateria online e industria 4.0.

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi